giovedì 14 giugno 2012

Circolo virtuoso Blizzard / Bitcoin



Sta per formarsi un ottimo circolo virtuoso.
La Blizzard ( nota casa sviluppatrice di videogiochi ) ha rilasciato da poche settimane il suo nuovo titolo "Diablo III". ( DIII )
Trattasi di un gioco da molto richiesto dal panorama videoludico e ha già sbancato.

Con le ultime patch però hanno aggiungo l'auction house ( AH ), che è praticamente un ebay interno al gioco dove i giocatori possono scambiarsi oggetti del gioco per oro e ... soldi veri!
I giocatori possono quindi riconvertire tutto il loro materiale in soldi veri.
Questa AH sarà molto probabilmente aggiunta negli altri successivi titoli.

Il problema è che la Blizzard ha fatto si che in tutti questi passaggi di conversione se ne reintaschi il 30%!
Non solo, se i soldi non vengono riconvertiti completamente in moneta "esterna" al loro market, la Blizzard si reintasca solo il 15%.
Il problema è che poi questi soldi possono essere usati solo per l'acquisto di altri giochi ma non per mesi di abbonamento per un altro famoso gioco ( sempre da loro sviluppato ) chiamato World Of Warcraft ( WOW )

La richiesta di questa funzione, e cioè la riconversione in moneta per poter comprare mesi di abbonamento a WOW è altissima.

Il punto è che comunque ora tutti questi utenti si abitueranno all'idea che questi oggetti seppur virtuali abbiano un valore e siano di fatto convertibili in moneta reale.
Non solo, la stessa moneta interna del gioco DIII ( "oro" virtuale ) anch'essa può essere convertita in moneta reale.

Quindi ci sono alcuni punti che portano un vantaggio all'ambiente Bitcoin.
- Questi utenti si abitueranno all'idea che qualunque cosa può avere un valore reale ( se unico e raro ), anche se all'apparenza possa sembrare virtuale.
- Molti di questi utenti sono ragazzini e non hanno accesso a conti paypal e carte di credito.
- Scambiare questo materiale in cambio di Bitcoin senza passare dalla AH permetterebbe di evitare di versare il 30% alla Blizzard e quindi comprare/vendere a prezzi inevitabilmente più concorrenziali.
( questo è uno dei siti che permettono questo "mercato nero" https://ogrr.com )

Tornando a quanto detto prima, c'è un altissima richiesta di poter sfruttare questo sistema per poter acquistare mensilita del gioco WOW.
Le mensilità oltre ad essere comprabili online dal sito ufficiale si possono anche comprare attraverso delle carte prepagate di 30/60/90/120 giorni.
Queste carte sono vendute su un infinita di siti online.

Il problema è che la maggior parte di questi siti accettano solo vecchi sistemi di pagamento come Paypal/Moneybookers/Liberty Reserve/AlertPay/CC ecc ...
Tutti questi servizi richiedono quindi ulteriori passaggi e inevitabili perdine di moneta attraverso i costi da pagare per ogni trasferimento, e il più delle volte richiedono comunque l'uso di carte di credito.
Alcuni di questi servizi poi non sono nemmeno abilitati ad accettare carte di credito europee, ma solo russe e/o del luogo ( sopprattutto quelli con prezzi più concorrenziali )
Una discreta lista di questi siti la potete trovare in questo sito:
http://www.gamekeyfinder.de

Il passaggio che manca è quindi questo:
Bisogna riuscire a convincere tutti quei siti di vendita carte/cdkey ad iniziare ad accettare la moneta Bitcoin.
Una volta raggiunto questo risultato tutti questi ragazzini senza conti correnti e carte di credito potranno guadagnare di più dalle loro imprese sul gioco DIII usando Bitcoin.
Non perderanno quindi più il 30% che altrimenti sarebbero costretti a ridare alla Blizzard.
Riusciranno poi a riconvertirli in carte-prepagate per il gioco WOW, comprandole da uno dei tanti siti dove queste vengono rivendute.