lunedì 5 dicembre 2011

Essere anonimi sul web: la tecnologia non basta ...

Solo un piccolo suggerimento, che magari per qualcuno potrebbe anche essere banale.
Il web fornisce tante tecnologie per diventare anonimi, VPN,proxy,Tor, nickname fasulli, cryptazione e chissa cos'altro ora e in futuro ...

Ma c'è un ultimo passaggio da ricordare

Avete un modo di scrivere, una punteggiatura, maiuscole, spazi e andate a capo, un cerco insieme di termini che usate, un modo di fare e di porsi rispetto agli altri, il temperamento ecc ...
Tutte queste vostre caratteristiche potranno essere usate per trovarvi e smascherarvi.

Dovrete fare quindi uno studio su voi stessi e su ognuno di quelli elementi che vi caratterizzano e vi identificano.
Individuateli e cambiateli. Ogni vostra identità virtuale dovrà essere veramente nuova.

In passato su Usenet per me questo genere di ricerca era un semplice "gioco" per scovare fake e troll che infestavano le discussioni.
Ma ci non vuole molto perchè questo tipo di ricerca possa essere anche effettuata con i software di ultima generazione. ( oltre al naturale aiuto umano )

Se ad esempio "chi vi cerca" ha 2/3 comunità underground in cui pensa di trovarvi, al software potrebbero essere inviati tutti i vostri messaggi della vostra identità "pubblica".
Trovata una radice di somiglianze, questa verrebbe poi usata su una delle 3 comunità.

Questo per individuare altri possibili "utenti" di quella comunità che possano entrare in quella logica di scrittura simile alla vostra.
Potrebbero trovarne magari 20 ... su 10000 utenti però!
Questo velocizzare di molto le ricerche per individuarvi.

Cercate ovviamente allo stesso tempo di non rompere MAI le regole di scrittura della vostra identità "pubblica", definitele bene e rispettatele al meglio ... saranno solo le altre identità che dovranno essere radicalmente differenti.

Un buon allenamento potrebbe essere quello di guardare anche come altri scrivono.
Magari non sarete in grado di copiare subito "la cultura" che queste persone esprimono, ma tutto il resto che riguarda la scrittura non ci vorrà molto.

EDIT
Tanto più, se userete l'inglese, in base ai giorni e agli orari in cui scrivete, qualcuno potrebbe anche limitare la zona ... e capire da che paese state probabilmente scrivendo.
Magari individuando quando sono i festivi e/o gli orari dove magari siete fuori a divertirvi ( e non scriverete )
Tenete quindi anche in considerazione questa cosa.
Se trovate un modo per impostare una pubblicazione automatica ad un certo orario, riuscirete anche a far perdere questo punto a favore della ricerca.
Certo per delle chat dirette questo non è possibile.